'Jersey Boys': Clint Eastwood, "così racconto la comunità italo-americana degli anni '60"

Tratto dall'omonimoa piéce di Broadway il film racconta l'avventura di Frankie Valli, dei Four Season e della loro travagliata ascesa nello show business americano. Il regista: "Ci voleva fegato a cantare, a quei tempi, in un posto come il New Jersey"

Cronaca Cinema Aura De Luca — 19/06/2014
Titolo: Clint Eastwood ed uno degli attori durante una pausa sul set
Gallery

    http://www.nannimagazine.it/_resources/_documents/news/media/1403186313_20.jpg

  • http://www.nannimagazine.it/_resources/_documents/news/media/1403186330_5.jpg

  • http://www.nannimagazine.it/_resources/_documents/news/media/1403186430_17.jpg

  • http://www.nannimagazine.it/_resources/_documents/news/media/1403186437_20.jpg

  • http://www.nannimagazine.it/_resources/_documents/news/media/1403186446_4.jpg

  • http://www.nannimagazine.it/_resources/_documents/news/media/1403186472_8.jpg

  • http://www.nannimagazine.it/_resources/_documents/news/media/1403186483_17.jpg

  • http://www.nannimagazine.it/_resources/_documents/news/media/1403186489_8.jpg

  • http://www.nannimagazine.it/_resources/_documents/news/media/1403186496_17.jpg

  • http://www.nannimagazine.it/_resources/_documents/news/media/1403186525_2.jpg

  • http://www.nannimagazine.it/_resources/_documents/news/media/1403186532_11.jpg

  • http://www.nannimagazine.it/_resources/_documents/news/media/1403186542_17.jpg

  • http://www.nannimagazine.it/_resources/_documents/news/media/1403186550_1.jpg

  • http://www.nannimagazine.it/_resources/_documents/news/media/1403186561_18.jpg

  • http://www.nannimagazine.it/_resources/_documents/news/media/1403186568_12.jpg
Image of

Ottantaquattro anni, da oltre quaranta sul grande schermo come attore prima e apprezzato e prolifico regista poi. Vincitore di due premi Oscar nel 1993 e nel 2005, Clint Eastwood è di sicuro una delle pietre miliari del panorama cinematografico mondiale che ha interpretato e sperimentato ruoli diversissimi l'uno dall'altro e analizzato dietro la macchina da presa temi altrettanto poliedrici. Ma ce n'era uno che mancava all'appello, il musical. Un genere che qualcuno direbbe lontano anni luce dal temperamento cinico e spietato dell'Uomo dagli occhi di ghiaccio' ma che, nella visione di Clint Eastwood si concretizza sul grande schermo cn 'Jersey Boys', film tratto dall'omonimo musical di Broadway del 2005 di Rick Elice e Marshall Brickman.

La storia, realmente accaduta, è quella di Frankie e Tommy, italo-americani, amici fraterni che si arrangiano con qualche lavoretto illegale per il boss Gyp De Carlo. Frankie, però, è dotato di una voce straordinaria a tal punto da convincere persino il boss stesso sul suo talento unico. Così, nel giro di breve tempo, insieme a Bob e Nick, i due amici formeranno il gruppo dei Four Seasons, destinati a sbancare il mondo del pop anni Sessanta in New Jersey successi come 'Sherry', 'Rag Doll' e 'Big girls don't cry'. "Mi interessava fare un musical perché mi interessa fare cose che non ho mai fatto prima" ha spiegato Clint Eastwood in conferenza stampa nei giorni scorsi. Inoltre, rompendo quella che sembrava una tradizione consolidata a Hollywood, Eastwood non ha scelto star famose (dei quattro protagonisti solo Vincent Piazza è un volto noto della televisione per aver interpretato Lucky Luciano nella serie televisiva Boardwalk Empire), ha bensì deciso di portare sul grande schermo gli stessi ragazzi che a Broadway hanno messo in scena il musical per più di 300 rappresentazioni.

GUARDA IL TRAILER DEL FILM


Insomma, dai teatri di Broadway al grande schermo di Hollywood: "A dire il vero, ci sono poche differenze fra lo spettacolo teatrale ed il film - ha spiegato John Lloyd Young, che nel film interpreta Frankie Valli - e mi piace pensare che Eastwood abbia scelto noi perché eravamo i migliori per la parte". "Quando si prepara un musical al cinema, le riprese vere e proprie vengono precedute da mesi e mesi di prove. Con noi - ha aggiunto Young - non è stato necessario, le nostre prove le avevamo già fatte sul palcoscenico". "Abbiamo registrato tutto dal vivo - ha proseguito Erich Bergen che interpreta il numero due del gruppo, Bob Gaudi - abbiamo cantato sul set, l'orchestra era accanto a noi, dietro le cineprese. Il suono non è perfetto come in una sala di registrazione ma era proprio questo che Clint Eastwood cercava. Voleva quel suono grezzo e un po' sporco tipico degli inizi del Rock & Roll, quando gli strumenti di registrazione non erano così accurati".

E come dar torto alla pignoleria del regista di Gran Torino che la musica ce l'ha nel sangue. Era infatti un bambino quando imparò a suonare il pianoforte, ma fu nel 1982 che Eastwood interpretò un cantante country nel film 'Honkytonk Man', da lui stesso diretto. Da regista ha invece diretto nel 1988 la pellicola 'Bird', biografia del celebre jazzista Charlie Parker e dal 2003 in avanti è proprio l'attore americano a personalmente le colonne sonore dei suoi film, da solo oppure in coppia con il figlio Kyle, musicista di professione. "Perché raccontare dei Four Seasons e non di un gruppo più famoso, come i Beatles o i Rolling Stones? Perché c'è qualcosa che mi ha profondamente attirato della pièce teatrale - ha spiegato l'attore di 'Per un pugno di dollari' - e perché mi incuriosiva raccontare della comunità italo-americana a New York di quegli anni, quando era molto più facile diventare delinquenti che famosi". "Ci voleva fegato a cantare, a quei tempi - ha concluso Clint Eastwood, in un posto come il New Jersey".